• Enrica Barbieri

Eugenio in Via Di Gioia: fuori il disco e si va in bicicletta a Sanremo


Forse vi ricorderete di me per… è una celebre battuta tratta da I Simpson. È proprio da qui che prende l’ispirazione il titolo del nuovo progetto discografico degli Eugenio in Via Di Gioia: "Tsunami (Forse Vi Ricorderete di Noi Per Canzoni Come)", che è uscito proprio poche ore fa. Per raccontare il lungo percorso che li ha portati fino a qui, questo disco raccoglie i brani più amati dal gruppo torinese e dai loro stessi fan.


«Abbiamo voluto raccontare le tappe del nostro percorso iniziato per strada e arrivato a Sanremo. Vorremmo che chi ci ascolterà per la prima volta, dopo il Festival abbia un’idea generale di chi siamo. Vorremmo che emergessero il nostro percorso e i cambiamenti» hanno raccontato gli Eugenio durante la conferenza stampa.

Il nuovo album della band è realizzato in carta erba, biodegradabile e al 100% riciclabile e la copertina è stata realizzata insieme a ILLO, uno studio di Torino che si occupa di grafica e video. «Ogni giorno passavamo davanti allo studio, guardavamo dentro e rimanevamo sbalorditi. Dopo anni passati così ci siamo detti “magari è la volta buona che riusciamo a coinvolgerli”. Abbiamo ritagliato una cosa come 100 giornali, immagini su immagini. ILLO ha preso tutto e l’ha messo insieme, dando vita ad una sorta di volto» ha spiegato Eugenio Cesaro, voce della band.

Attraverso l'immagine di copertina e una specifica applicazione sarà possibile accedere a dei contenuti speciali che verranno aggiornati periodicamente dagli Eugenio per far sì che questo prodotto sia duraturo nel tempo, grazie alla realtà aumentata.


La band torinese ci tiene a sensibilizzare il loro pubblico, a renderlo consapevole della situazione climatica mondiale, partecipando attivamente alle manifestazioni pubbliche e non manca di regalare sorprese: dal progetto di crowdfunding ispirato al brano "Lettera al prossimo" dove il gruppo si è dato l'impegno di piantare un foresta in Trentino grazie all'aiuto dei fan all'idea di raggiungere la città del festival in bicicletta, partendo da Genova.

”Abbiamo pensato di fare questa biciclettata nei giorni più freddi dell’anno prima del concerto più importante di quest’anno. - racconta Eugenio durante la conferenza stampa - Chi vorrà potrà partire con noi e partecipare a diverse tappe. Alla fine tutto si concluderà a Sanremo con una bella merenda”.



Oltre alle domande proposte dai giornalisti, gli stessi membri del gruppo hanno domandato ai presenti se conoscessero tutte le canzoni proposte in questa nuova racconta, e vista la risposta negativa da parte di molti, hanno improvvisato una esibizione dal vivo con la chitarra del brano "Emilia".


Durante la conferenza stampa, inoltre, ci hanno parlato della loro indecisione nel partecipare o meno al Festival: «È stato difficile decidere se partecipare o no, non volevamo fare il passo più lungo della gamba. Non sapevamo se partecipare tra i giovani o rischiare e provare a proporci tra i big. Poi abbiamo pensato che non siamo ancora famosi e, soprattutto, siamo giovani. Quindi questo tipo di percorso rientra nel fare tutto a piccoli passi, come abbiamo sempre fatto».

Eugenio, Emanuele,Paolo e Lorenzo non possono fare a meno di mostrare, come al solito, la loro carica, simpatia, energia, che porteranno sicuramente sul palco dell'Ariston. Si mostrano contenti e soddisfatti del loro percorso, delle prove realizzate e dell'arrangiamento del brano con l'orchestra, che li accompagnerà in questo grande passo.

Dopo Sanremo saremo pronti a ritrovare gli Eugenio in Via Di Gioia sul palco per quattro concerti unici, dove proporranno in due ore la loro intera discografia.

Non si poteva che concludere al meglio l'incontro con l'ascolto di "Tsunami", facendo un in bocca al lupo a questi ragazzi!

  • telegram
  • Black Icon Spotify
  • Black Icon YouTube

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

© IndieVision.it