• IndieVision

Pit Coccato presenta il singolo 'MRS. Courtesy': 'Un dialogo con la mia coscienza'

MRS. Courtesy” è il nuovo singolo di Pit Coccato, 22enne musicista novarese con all’attivo un album in studio intitolato “Can’t stand that radio playing” uscito il 14 dicembre 2018.


Il titolo del nuovo brano di Pit Coccato - uscito oggi, 31 gennaio - nasce da una storia divertente, ambientata in Irlanda. Come ci racconta direttamente il giovane cantautore: “C’era una ragazza italiana, exchange student come me, che si chiamava Silvia Cortesia e mi faceva un po’ da coscienza.” Il singolo, spiega Pit, è sostanzialmente un dialogo con la sua coscienza ed è così che il titolo scelto si rifà al nome di Silvia. Il testo presenta, inoltre, diversi elementi per far capire all’ascoltatore che, nell’eseguire la canzone, Pit Coccato sta parlando con sé stesso.


MRS. Courtesy” – che anticipa il suo nuovo lavoro discografico in uscita all’inizio del prossimo mese di marzo – si inserisce nel nuovo disco di Pit, racconta direttamente il musicista: “in modo abbastanza ad hoc, perché tutto l’album è un dialogo, sul filo della pazzia, con atmosfere particolari.” Anticipando qualche dettaglio in più sulla sua nuova prova sulla lunga distanza aggiunge che l’album conterrà una collaborazione con Carmelo Pipitone dei Marta Sui Tubi e continua: “Ho fatto tutto da me, ho prodotto nel modo più sporco possibile. E si discosta dal lavoro precedente per questo. E anche dagli argomenti toccati, anche se poi alla fine sono sempre molto introspettivi, come lo erano nell’altro disco. Qua lo sono un po’ di più e con un po’ più di sfacciataggine.”


Il nuovo album di Pit è interamente prodotto, artisticamente, da lui. “In casa mia ho uno studietto, suono un po’ di strumenti: chitarra, basso, batteria e un po’ di pianoforte. Mi so fare le seconde voci. Quindi artisticamente quest’estate me lo sono arrangiato.” Narra il musicista, spiegando poi di aver registrato il suo prossimo disco presso lo studio di registrazione Everybody On The Shore di Milano, di Giacomo Zambelloni e Davide Andreoni, insieme a una band che: “Sono gli amici di una vita con cui ho sempre suonato. Quindi abbiamo fatto tutto in presa diretta.” Dice Pit e, tornando a parlare del suo nuovo singolo “MRS. Courtesy”, specifica: “Questa canzone in particolare non è fatta in presa diretta perché non c’è la batteria. Quello che si sente sotto, sono io che mi picchietto sulle ginocchia e sbatto i piedi su un tavolo. Proprio per rendere l’idea del barbone che inizia a cantare con la musica.”

(Pit Coccato, acoustic session, for in.deplace live session)


La musica di Pit sembra un suono lontano, strizzando l’occhio al genere folk e ad artisti come Tom Waits e Wilco, rispetto alle tendenze del momento, però all’ascolto è impossibile non sentirsi rapiti dalle sonorità che il musicista riesce a “raccontare”.

Tra gli artisti che influenzano maggiormente lo stile di Pit Coccato, dice lui: “Sicuramente Tom Waits, un maestro per me. Nick Cave. Tutti artisti che ho sempre ascoltato tanto.” E aggiunge: “In generale io sono una persona che ha sempre ascoltato, anche al liceo, grunge – in generale scuola anglosassone o artisti americani. Ho ascoltato sempre pochissimi italiani. Ho sempre ascoltato Soundgarden, Pearl Jam, Nirvana e poi i Green Day – tanto i Green Day – e poi Tom Waits, Bob Dylan e tante cose.”


Buon ascolto!


(EP)

  • telegram
  • Black Icon Spotify
  • Black Icon YouTube

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

© IndieVision.it