top of page

Una nuova vita per "Gli eroi non escono il sabato" di Nicolò Carnesi - Videointervista

Abbiamo avuto il piacere di dialogare con Nicolò Carnesi, artista impeccabile che ci ha raccontato la nuova versione di "Gli eroi non escono il sabato", album di debutto pubblicato ben dieci anni fa ma che improvvisamente ritorna ad essere attuale grazie alla riedizione pubblicata lo scorso 17 giugno.


Tra il 2012 e il 2022 come immaginavamo, sono cambiate molte cose, Carnesi allora era un venticinquenne che aveva appena iniziato a mostrare le proprie doti poetiche da cantautore, mentre oggi è un artista molto più maturo e affermato, in grado di rielaborare un progetto primordiale riportandolo alla luce nel migliore dei modi. Nicolò ci ha raccontato come la pandemia abbia reso ancora più attuale il titolo "Gli eroi non escono il sabato" proprio perchè per molto tempo siamo stati proprio noi quegli eroi che non dovevano uscire soprattutto per preservare la salute dei più fragili.

“Ho rifatto totalmente da capo l'album. E quando rifai da capo un album fai una cosa totalmente nuova, come se fosse un’altra versione ma nel Metaverso"

Carnesi, giustamente poco amante delle autocelebrazioni, ci ha descritto la riedizione come "una cosa divertentissima che non farò mai più", un festeggiamento dei dieci anni del disco che vede questa volta la partecipazione di tanti artisti e amici, assumendo una visione più nostalgica e immersiva nei propri ricordi, un rimando a quei momenti che hanno avviato la sua carriera cantautorale.


I brani, totalmente rielaborati, sono stati infatti prodotti in collaborazione con noti artisti italiani tra cui: La rappresentante di lista, Lo Stato Sociale, Oratio, Appino, Fast Animals and Slow Kids, Dimartino, Dente, Cimini, Gregorio Sanchez, Brunori Sas e Max Collini. Alcuni di questi hanno anche partecipato al mini-tour che ha toccato grandi città italiane come Bologna, Milano, Torino e Roma. Per un artista come Nicolò Carnesi, anche gli eroi di cui parla nel disco, uscirebbero volentieri a vedersi un suo concerto, anche se di sabato.

Vi lasciamo alla nostra videointervista, buona visione!




Comentarios


bottom of page