Ascolta "Mommy" di Altre di B in anteprima

Da quando son tornati gli Altre di B la mia vita ha ritrovato un senso. La irriverente e ormai storica band bolognese dai lussureggianti tratti post-punk, di recente approdata in casa Costello's, si sta preparando all'uscita del suo nuovo album rilasciando singoli sempre più succosi e intriganti. Oggi vi offriamo la possibilità di ascoltare in anteprima "Mommy", in uscita su tutte le piattaforme di streaming da domani.

"Mommy", come raccontano loro stessi, parla di come "l'ansia di una madre può fare più danni dell’intento educativo che vorrebbe infondere. E può capitare che tratti i figli come gerani da innaffiare sul proprio davanzale, esibendo la loro bellezza e ostacolando le loro vocazioni, i loro desideri. È una forma di schiavitù e di proibizionismo, che non fa che alimentare la frustrazione dei figli, che vedono irrealizzati i propri sogni. Mommy parla di ambizioni e desideri, che vanno seguiti anche se si allontanano all’orizzonte e si è costretti a circumnavigare il mondo. E ritrovare se stessi di spalle al punto di partenza."


Insieme alle precedenti due uscite, “Diagram / Peacock” (manifesto programmatico di una nuova era per il gruppo), e “Green Tea Tiramisù / It's so cool”, si è dato spazio al nuovo corso della band che parte dall'ennesimo trasloco (uno per ciascun disco) che stavolta li ha visti muovere in un granaio riadattato a sala prove. L'ambiente rurale ha rivoluzionato il loro approccio alla scrittura e influenzato il nuovo corso sonoro, estraendo una miscela di stili post-punk, jangle e twee.


"If you look over the sea you will see yourself from behind"

"Il concepimento di Mommy è avvenuto in seguito alla visione del video di Before the water gets too high dei Parquet Courts suonato al Rough Trade di New York City nel 2018. Il contrasto tra la base elettronica cupa e rimbombante e i toni eterei e scanzonati della musica e del testo rispecchia quello tra l’atteggiamento castrante di alcuni genitori e le aspirazioni dei figli."



Un brano che si rivolge contemporaneamente a due categorie di persone: genitori preoccupati dall'allontanamento dei propri figli dal loro nido e figli preoccupati di dispiacere ai genitori allontanandosi dal predetto nido. Un invito ad entrambi ad affrontare le loro paure e godersi la vita che scorre e va avanti: "Beauty will come, love is leafless." Un incoraggiamento che potrebbe allargarsi ai tanti passi sospesi della nostra vita che stentiamo a compiere per timore dei cambiamenti. Peccato che "The secret of the game is... oops, it’s time for you to make a move." Il segreto del gioco, probabilmente, è proprio giocare.