• EcceNico

Michael Venturini: guarda in anteprima il videoclip di "Alibò"

Michael Venturini è entrato a gamba tesa nella scena italiana con il suo primo singolo "Alibò" (Costello's) venerdì scorso, con un brano dai contorni agrodolci e ovattati di una storia che sembra uscita dalla mente di Stefano Benni. Alibò è il nostro alter ego sognante e disilluso che un bel giorno esce di casa dalla "porta che dal passato porta al futuro" e si aspetta di diventare immediatamente l'adulto responsabile di cui si legge nei romanzi di spessore.





Diventa "dopo neanche mezzo lustro indipendente e universitario nella parte dell'intellettuale autoritario ben istruito immischiato anche in politica la Repubblica arrotolata in mano", ovvero il classico eroe moderno armato di penna e buona dialettica (ma senza Repubblica giacché ormai sta alle rivoluzioni come Amazon sta ai diritti dei lavoratori) pronto a far capitolare ingiustizie e vessazioni dei vari don Abbondio del Paese. Eppure, col tempo che passa, perde via via consapevolezza del motivo originario che l'aveva spinto via di casa e a consolarlo ci sono solo frivole illusioni amorose con la bella e impossibile di turno.


Di questa curiosa storia vi offriamo oggi la visione in anteprima del suo videclip, o sarebbe meglio dire metavideoclip, in quanto, a conti fatti come ricorda il finale, non è tempo di sperperare denaro in video professionali e magari anche banali quando l'alternativa homemade è di sicuro non solo più conveniente ma anche più originalità e viva. Nel videoclip la mano di Silvia Zora stende pagina dopo pagina la sceneggiatura ipotetica di un video da realizzare e sta alla nostra fantasia disegnare i tratti delle scene e dei personaggi scritturati.



“Alibò” sembra la storia di un cliché già visto: il capellone comunista, eccessivamente sensibile, vessato da quelli diversi da lui. Invece è la storia di tutti noi (non a caso nel video, se si guarda bene sono 5 i protagonisti) che cresciamo con la voglia di scoprire e di conoscere e crescendo sogniamo come sarà il nostro futuro. Fino a quando arriva qualcosa e/o qualcuno che ci sconvolge, ci fa suonare la sveglia, facendoci ritrovare nel mondo degli adulti totalmente disillusi.

Nell'attesa di scoprire di più del cantautore romano appena approdato in Costello's, vi consigliamo di tenere d'occhio i suoi canali social ed il suo profilo Spotify!