• IndieVision

Cronache di Sanremo - prima serata

Finalmente ci siamo! Eccoci con la prima puntata del festival più acclamato e controverso di sempre. Quest'anno anche il coprifuoco ad aumentare lo share e si vola. Piano, in che senso sono le 21:28 e hanno già finito la categoria giovani di oggi?

Sul palco Avincola, Gaudiano, Folcast ed Elena Faggi. Passano Folcast e Gaudiano. Velocità record di 20 minuti. Se facessero così anche per il resto Sanremo finirebbe alle 23:14 e saremmo tutti meno esauriti, Amadeus in primis che ha già una coltivazione di rughe in fronte.

Siamo già al terzo siparietto trash di Fiorello, con annesso balletto. Ce li stiamo giocando tutti ora poi basta vero?

Primo ospite della serata: Diodato, e le vecchiette all'ospizio esultano. Nel frattempo scopro che Orietta Berti ieri sera è stata inseguita da tre volanti della polizia per aver violato il coprifuoco. Sublime.


Iniziamo la gara dei big con Arisa vestita da Mulan e l'accessorio per fare i cannoli siciliani tra i capelli che porta la sua "Potevi fare di più", scritta da Gigi D'Alessio. Che programmino. Cara, potevi fare di più è vero, perchè peggio l'hai già fatto.


E' il turno di Colapesce & Dimartino, tra i più alti nei nostri sondaggi e anche nei nostri cuori. Vestiti un po' da prima comunione ma sempre eleganti e in perfetta sincronia. Che coppia!


Entra, accompagnato da una suoneria polifonica russa anni 2000, Ibraqualcosa a Zanremo ma non credo di saperlo scrivere quindi andremo avanti a chiamarlo Ibra. Entra per presentare Aiello, ho paura. Sto per dire parole forti, ma ha deluso le mie aspettative ed erano pari a zero. Ma cosa fa? Urla? "Ibra parla meglio".


Ore 22:23, ode alla mascherina da parte di Amadeus. Grazie a quella persona speciale che ho accanto che mi fa sentire i video dei concerti dei Lumineers al telefono tra un siparietto trash e Aiello, quanto mi salva ogni volta solo lui lo sa.


E' il turno di Fedez e Francesca Michielin che, legati da un filo bianco (o è carta igienica?), in fin dei conti convincono abbastanza. Fedez i braccialetti anti-ansia non funzionano però.

Due ore di Loredana Bertè che canta in playback facendo vedere le gambe io non me le meritavo però.


Dopo un geniale ed innovativo siparietto comico tra Matilda De Angelis e Ibra sulla differenza di altezza tra i due, è il turno di Max Gazzè e la Trifluoperazina Monstery Band. Geniale l'apertura con la citazione a Ritorno al futuro (non è Frankenstain Jr.?), ancora meglio il vestito da Albus Silente.

Arriva poi il turno di Noemi, ma forse è Michela Brambilla non sono sicura. Classico pezzo alla Noemi, niente di nuovo nè di così entusiasmante. Giuro che se Amadeus e Fiorello cantano ancora do fuoco al televisore.


Ecco il momento più pericoloso di Sanremo, quello di Achille Lauro che presenta il primo dei suoi quadri vestito da uno dei cavalieri dello zodiaco e canta la sua ultima "Solo noi". A fine performance piange sangue e lascia un leggero amaro in bocca. "Sarò esagerazione, teatralità, disinibizione. Sarò peccato e peccatore. Porterò un messaggio del mondo all'umanità e chiederò che Dio ci benedica". E come giustamente fa notare Andrea Dianetti, l'unico commento possibile è il seguente:

Madame arriva vestita come una palla da discoteca anni '80 e nonostante non scandisca bene le parole la sua canzone non è così male. Nell'arco della serata abbiamo sentito decisamente di peggio.

Siparietto inutile sui baci e i muscoli facciali. Nel dubbio limonate e andate in pace. (Glielo dici tu Ama a Draghi e alle frontiere regionali chiuse?) 00:00 e arrivano i Maneskin che devo dire un po' di carica per rimanere ancora sveglia me la riescono a passare. Ma dicono la parola "ca***" nel testo, quindi perdono metà dei voti bigotti della critica e ciao.


Arriva Ghemon con canottiera e collanina d'oro in bella vista, probabilmente dopo un rapimento per mano di Cosa Nostra. Però tutto sommato la canzone è fresca, nuova e cantata con molto sentimento. Ci convince. Nel frattempo su Twitter accade ciò:

Momento più alto (solo per me) della serata, la telefonata di Jovanotti in diretta. Completamente inutile e a tratti trash ma Jova è Jova e non posso farci niente.


Dopo l'ennesima pubblicità salgono sul palco, con i vestiti fatti di tende stile "Tutti Insieme Appassionatamente", i Coma_Cose che cantano guardandosi intensamente negli occhi praticamente tutto il tempo, a Fausto brillano gli occhi dall'emozione, Francesca manca qualche nota ma noi vogliamo bene ad entrambi comunque, no?

Iniziamo a vedere la luce in fondo al tunnel di questa puntata quando annunciano Annalisa con la sua "Dieci" che viene seguita in ogni casa del Paese da un coro di voci che, facendo il verso ad Ale Borghese, esclama "Diesci" come se fosse normalità. La canzone non si discosta dallo stile della cantante e non ci sorprende più di tanto.


Quando è il turno di Renga i coraggiosi tentano di appisolarsi per pochi minuti ma no, lui deve urlare il suo testo nel microfono e l'unica parola che riusciamo a tenere a mente senza un minimo di sonorità è "sempre". Ora c'è solo da decretare chi ha urlato di più tra lui e Aiello: apriamo le scommesse.


Last but not least, Fasma. Nonostante l'autotune un filo molesto consiglio un secondo ascolto per apprezzare meglio il brano. L'unica cosa è che bisogna spiegare al ragazzo che si può prendere aria durante la canzone senza sembrare Darth Vader perchè sembra che soffra di (F)asma...scusate. Ad ogni modo il brano ci sorprende positivamente e ci piace.


Dormendo e scherzando si è fatta l'una e mezza e la classifica si palesa in tutta la sua gloria ed è la seguente:


1. Annalisa - Dieci

2. Noemi - Glicine

3. Fasma - Parlami

4. Francesca Michielin e Fedez - Chiamami per Nome

5. Francesco Renga - Quando Trovo Te

6. Arisa - Potevi Fare di Più

7. Maneskin - Zitti e Buoni

8. Max Gazzè e la Trifluoperazina Monstery Band - Il Farmacista

9. Colapesce Dimartino - Musica Leggerissima

10. Coma_Cose - Fiamme Negli Occhi

11. Madame - Voce

12. Ghemon - Momento Perfetto

13. Aiello - Ora


Diteci, siete d'accordo? Chi avete preferito? Non perdetevi le nostre storie su Instagram e ci vediamo questa sera per la seconda mazzata, ehm puntata con i rimanenti 13 artisti, la nuova classifica e la prima classificona generale di questo Sanremo 2021.


Aiello dovevo prenderlo al fantasanremo, mannaggia lo sapevo.




Commento a cura di Martina Strada e Michela Ginestri.