• Martina Strada

Che Lingo: gli “Spaghetti” inglesi non sono mai stati così buoni

Da Londra arriva Che Lingo con “Spaghetti” e non potrebbero essere più buoni.


Immaginate di essere nati in un quartiere malfamato di una grande capitale europea. Immaginate di avere un grande talento per la scrittura, una predisposizione al rap e la capacità di saper raccontare ciò che vi circonda.

Immaginate di passare dall’essere nessuno ad avere come fan Chris Martin. Sì, quello dei Coldplay.

Se non siete riusciti a immaginarvi in questi panni è perchè non siete Che Lingo, un rapper di Londra, classe 92 che dalla stampa inglese non solo è stato definito “one to watch for 2020 ” (trad: “quello da tenere d’occhio nel 2020 ”) ma anche -e scusate se è poco- il “Kendrick Lamar Inglese”.


Nonostante il grande successo nel Regno Unito e la spunta blu sui social è approdato in Italia solo l’8 luglio su 105 Trap con il suo singolo “Spaghetti” che vi assicuro piacerà anche ai più scettici che arricciano il naso all’idea della canzone rap (e se ve lo dico io...).

Recentemente è uscito anche il remix del brano che fa un po' brano estivo ma nel complesso fa il suo lavoro e lo fa proprio bene.

Ad inizio 2020 Che Lingo pubblica il singolo “My Block” che racconta da vicino le violenze della polizia sulle persone di colore: il dilagare del movimento #BlackLivesMatter, conseguente alla tragedia di George Floyd, rende il singolo la colonna sonora delle manifestazioni in Inghilterra. Riguardo a "My Block" c'è da dire anche che il singolo del rapper è stato registrato dalla 7Wallace, l'etichetta discografica di quel mostro sacro che è Idris Elba (per i nerd in sala è l'attore che ha interpretato Heimdall, il guardiano del portale che collega Asgard agli altri mondi).

Spostare un artista dall’Inghilterra a Milano al momento risulta un po’ difficile (grazie Covid, grazie davvero) ma attendiamo con ansia il momento in cui verrà a fare un live in terra italica perchè gli spaghetti inglesi non sono mai stati così buoni.


  • telegram
  • Black Icon Spotify
  • Black Icon YouTube

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

© IndieVision.it