• Enrica Barbieri

Wrongonyou in concerto a Milano per l’Atlante Tour

“Milano parla piano” è il titolo dell’ultimo disco di Wrongonyou, primo in italiano, che ha portato il cantautore romano a mettersi in gioco con una nuova lingua di scrittura, collaborando nella produzione dei brani con personaggi come Dardust o Zibba.

Avevamo incontrato Marco Zitelli in occasione dell’uscita del disco e avevamo avuto la possibilità di intervistarlo; pochi giorni fa invece abbiamo assistito al suo concerto a Milano da solo in Santeria Toscana 31.

Wrongonyou ha portato l’Atlante tour non solo nei club in giro per l’Italia ma ha avuto la possibilità di aprire cinque concerti di Mika in città come Milano e Roma.

”And this is Wrongonyou” è la frase che viene ripetuta durante l’inizio della canzone “Atlante”, che è stata scelta come nome del tour e per essere l’apertura di questo concerto.

La serata, che ha visto in apertura il giovane cantante Spinelli, ha avuto anche altri ospiti speciali: sul palco Zibba, con il quale l’artista romano ha omaggiato il capoluogo lombardo cantando proprio “Milano parla piano” e “Jager”; e i Legno, duo toscano celebre per apparire al pubblico con due scatole di cartone sul volto, che ha portato sul palco due brani “Affogare” e “Febbraio” mentre Wrongonyou li accompagnava alla chitarra.

È stato strano sentir cantare Wrongonyou con effetti vocali speciali, con synth e non solo chitarra e voce. Possiamo dire che sia stata una serata intima, ben riuscita, dove il pubblico consolidato è rimasto sorpreso da questa nuova strada che Marco ha preso. Chissà quali altre novità dobbiamo aspettarci da questo artista grande come un gigante buono.

  • telegram
  • Black Icon Spotify
  • Black Icon YouTube

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

© IndieVision.it