• Marco Anghileri

I Varlaine in "Blooming Session": il 2021 è l'anno del garage? - Anteprima

L'incipit è sempre il solito, ahinoi: a far le spese dei mesi della pandemia rischiano sempre di essere le piccole band di provincia. La soluzione è provare a tirare avanti combattendo, non dandosi per vinti e trovando il modo di fare musica, esattamente come hanno fatto i mantovani Varlaine. Il quartetto (Davide Benvenuti alla batteria, Braian Marchi alla chitarra, Sebastiano De Antoni al basso e Matteo Contri chitarra e voce) ha prodotto, quasi completamente DIY, un EP "live" intitolato "Blooming Session" nel quale troviamo due brani già editi e la nuova "Y.E.S.". Tra le due canzoni già pubblicate precedentemente, entrambe nell'EP "Communicate" (2020), vi è "Tension", pezzo che siamo molto orgogliosi di presentarvi in anteprima qui su IndieVision.

Quattro minuti e mezzo in cui i Varlaine dimostrano tutte le loro qualità sia di scrittura che esecutive: gli strumenti si incastrano perfettamente fra di loro, la sezione ritmica tiene il groove con un bellissimo tappeto e le due chitarre dai suoni post-rock ci portano al garage al quale i ragazzi sicuramente si ispirano con quel tocco di psichedelica a personalizzare il sound.

L'idea del live EP è indubbiamente azzeccata: i quattro sanno suonare e la scelta di portare questi tre brani "come mamma li ha fatti" non può che giocare a loro favore, uniscici la ripresa video ben curata ed una location pittoresca come il portico del palazzo quattrocentesco in cui è stato girato il video e l'attenzione è catapultata irrimediabilmente. Buon ascolto!