• Ludovica Petrilli

La musa di Mox, "Mara" rinasce con i Canova in una nuova versione

Dopo averci regalato una nuova versione di "Brava" ,con la collaborazione di Dimartino, Mox ha deciso di dare una nuova vita al brano "Mara".


Il brano rinasce con la collaborazione dei Canova in una versione ancora più intima e acustica che riesce a dare nuova luce alla canzone senza stravolgerla, ma aggiungendo quel tocco di emotività in più, grazie alla voce di Matteo Mobrici.

Come afferma Mox: "Mara" è una musa, è quel dolore necessario che si prova alla fine di una relazione, è Baricco, è mare, è amore. "Mara" ha tutti gli ingredienti per essere una canzone destinata a rimanere nel tempo grazie alla sua semplicità.

Matteo Mobrici, rimase molto colpito quando sentì per la prima volta questo brano:

“La prima volta che sentii ‘Mara’ fu durante un soundcheck di Mox: un chitarra e voce purissimo che coprí il silenzio di tutto il locale. Me ne innamorai subito.

Credo che solo lui possa scrivere una canzone del genere, forse solo Mox o Modugno.

‘Mara amava amare ma anche il mare, finisce prima o poi figurati l’amore’ lo trovo molto poetico. Questa distanza minima tra la vastità del mare e la fugacità dell’amore è frutto di una sensibilità rara.

Sono felice e onorato di aver preso parte a questa collaborazione, succedono di rado ma quando succedono è perché sono speciali”.


Buon ascolto!





  • telegram
  • Black Icon Spotify
  • Black Icon YouTube

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

© IndieVision.it