• IndieVision

Gazebo Penguins: ci siete mancati, grazie - LIVE REPORT @ Circolo Ohibò (MI)

di Andrea Candela


La fine del tour di "Nebbia" nel luglio del 2018 ci aveva lasciati, se così si può dire, orfani, dei GAZEBO PENGUINS e fino all’annuncio di queste date abbiamo senza alcun dubbio contato i giorni lontano da loro. La notizia del, se pur breve, ritorno è arrivata tramite la loro pagina Facebook il 19 Dicembre 2019. 15 appuntamenti per celebrare i 15 anni di attività della band, 15 sono anche i brani suonati al live, in particolare: 1 canzone da “Invasion” (2005), 2 da “The name is not the named” (2009), 3 brani da “Legna” (2011), 4 da “Raudo” (2013) e 5 da “Nebbia” (2017).

Il 22 Febbraio è stata la volta del Circolo Ohibò, uno dei centri nevralgici della musica underground della zona milanese. I pinguini di Correggio ci hanno dimostrato che malgrado il lungo periodo di semi-inattività, dal vivo non hanno perso la loro attitudine a calcare il palco con una energia tale da scrollarsi la ruggine di dosso in una frazione di secondo e catapultare i presenti in uno spettacolo costellato da enormi pogo e dal crowd surfing dei più temerari.


Sollo, Piter e Capra sono stati in grado di offrire uno show di primo ordine con un calore ed un coinvolgimento del pubblico presente degno di un compleanno così importante.



Sebbene infatti ci fossimo in qualche modo abituati alla loro assenza dai palchi, risentire dal vivo canzoni da vertigine come "Nebbia" ci fa sempre un certo effetto: è infatti ancora oggi raro ritrovare in altri artisti una capacità di scrittura così sferzante e caustica da farci tuffare nel pogo e nel contempo vederci passare la vita davanti, riflettere di interminati spazi e sovrumani silenzi come se la folla intorno a noi tutt’a un tratto scomparisse. La magia dei Gazebo consiste anche in questo.


Nell'attesa quindi di rivederli presto e, perchè no, magari ascoltare anche qualcosa di nuovo, tanti auguri Gazebo Penguins e 100, anzi 1000 di questi plettri spuntati!

  • telegram
  • Black Icon Spotify
  • Black Icon YouTube

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

© IndieVision.it