• Martina Strada

"Chromatica": il nuovo album di Lady Gaga benedice le nostre esistenze

Doveva essere rilasciato il 10 aprile, ma a causa dell'emergenza COVID-19 è stato rimandato ad oggi, 29 maggio 2020, "Chromatica" di Lady Gaga vede la luce e benedice le nostre esistenze.


"Chromatica" è il sesto album di Lady Gaga ed esce a distanza di quattro anni da "Joanne" che già ai tempi si era dimostrato un lavoro meraviglioso. L'album è un intero pianeta su cui Gaga ci invita a trasferirci per fuggire dal bianco e nero della Terra perchè sarà pieno di colori: il sound delle canzoni farà tenere il tempo anche agli scettici e a chi storce il naso nei confronti di questa artista che ha fatto del trasformismo e del cambiamento una delle sue bandiere. Non fatevi incantare però dal ritmo trascinante dei brani, i testi sono inni alla diversità, al perdono di se stessi, all'accetazione del proprio dolore e delle proprie lacrime. Immaginate questo album come quel simpatico meme delle due case vicine: una nera e dark, quella accanto invece colori pastello. "Chromatica" è esattamente questo.


Dei tre singoli che hanno anticipato il disco due di questi sono featuring: "Rain On Me" con Ariana Grande -rilasciato venerdì 22 maggio - è un inno al girl power e imediatamente è diventata la colonna sonora del pride 2020 eb"Sour Candy" in cui Lady Gaga duetta con le BLACKPINK, girl band simbolo del KPOP uscito il 28 maggio.

Il terzo duetto presente nell'album è con Elthon John in "Sine From Above". Questi tre brani sono la prova della capacità immensa che ha Lady Gaga di abbracciare il passato, il presente e il futuro della musica pop innalzando e mai coprendo i suoi ospiti.

Non riuscirete a skippare nemmeno una canzone perchè sono tutte collegate talmente bene l'una con l'altra da trascinarvi in questa spirale da cui non vorrete più uscire e che non riuscirete più a smettere di ascoltare. Troverete riferimenti a "Vogue" di Madonna in "Babylon", ballerete sul suono trascinante di "911" quando Gaga canta "My biggest enemy is me, pop a 911 - My biggest enemy is me, pop a 911 - My biggest enemy is me ever since day one" ("Il mio peggiore nemico sono io, chiama il 911 - Il mio peggiore nemico sono io, chiama il 911- il mio peggiore nemico sono io dal primo giorno"), riuscirete a fermarvi un pochino solo durante "Chromatica I", "Chromatica II" e "Chromatica III", gli intermezzi strumentali che l'artista ha deciso di inserire per dare tempo all'ascoltatore di entrare nel mondo di Chromatica, rendersi conto di dove è e di assaporare la calma prima della tempesta degli ultimi brani.


"Chromatica" è anche la prova che Lady Gaga non è solo un'artista completa ma ha anche l'occhio lungo sul suo merchandising. Escono infatti non solo magliette, pantaloni della tuta e cuscini ma anche mutande, impermeabili, stivali da pioggia oltre all'album disponibile in diverse versioni quali cd standard, cd deluxe con tre brani, vinile standard, musicassetta, vinile picture disc limited. Il tutto accompagnato da una palette a tema "Chromatica" rilasciata dalla sua azienda di make up Hauslab.

Una mossa di marketing mica male per miss Germanotta Gaga.

Questo album è L'Album di cui avevamo bisogno ma forse non meritiamo. È ciò che ci farà ballare per cercare di scrollarci dalle spalle questo periodo buio e pesante che abbiamo passato e da cui non siamo ancora del tutto fuori. "Chromatica" è la trasposizione fisica di quello che Scarlett Johansson dice in "Jojo Rabbit" (film fantastico diretto da Taika Waititi uscito a fine 2019) "Dobbiamo ballare, per dimostrare a Dio che siamo liberi" perchè "le persone libere dovrebbero danzare" (sempre "Jojo Rabbit").

Farete questo: ballerete e piangerete, liberandovi da ciò che vi appesantisce il cuore e l'anima. E una volta finito lo ascolterete ancora e ancora e ancora perchè riuscirà a darvi quel senso di leggerezza e profondità che solo le cose belle sanno dare.



  • telegram
  • Black Icon Spotify
  • Black Icon YouTube

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

© IndieVision.it