Cara con "Il primo bacio" ci riporta indietro alle forti emozioni delle prime volte

di Gabriele Dimarco


Lo scorso 28 aprile è stato pubblicato il nuovo singolo di Cara, Il primo bacio(per Polydor/Universal Music). Il brano è prodotto da d.whale ed è stato scritto dall’artista di Crema insieme a Paolo Antonacci e Edwyn Roberts. Qui la giovane cantautrice racconta come ci sente quando si provano quelle prime forti emozioni da adolescenti, come il primo bacio che si dà, riportandoci indietro nel tempo alle forti emozioni delle "prime volte".


«Non siamo bravi a restare fermi, facciamo di tutto per non abituarci, a volte ci abbracciamo, a volte ci prendiamo in giro. Questo brano è quello che sembra, è fare quello che facciamo tutti per stare bene, anche quando succede che ci pentiamo il giorno dopo»

Concettualmente il brano si avvicina molto a Scemo, singolo che fa parte dell’ultimo progetto di Cara, 99”. Anche in quel caso infatti la cantante trasmette il lato più ingenuo dell’amore e della gioventù odierna. Per quanto riguarda il sound, esso cerca di far diventare la canzone una potenziale hit estiva ripetendo quelle strumentali che si trovano proprio nel suo precedente ep, progetto che l'artista ha fatto uscire lo scorso 5 novembre col quale - a mio avviso - la cantautrice non ha ottenuto il successo meritato.


“Il primo bacio” ha il compito di dare quelle soddisfazioni e certificati che a Cara mancano dal featuring con Fedez, Le feste di Pablo, col quale ha ricevuto il suo primo disco di platino e che conta al giorno d’oggi oltre 20 milioni di stream su Spotify. Rimane sicuramente il fatto che la cantautrice classe ’99 continui ad essere una delle voci più interessanti della nuova scena pop italiana, probabilmente le va solo dato il tempo necessario per maturare.