• IndieVision

"Canzone d'addio" de La Municipal

di Ludovica Petrilli


"Canzone d'addio" e "Che cosa me ne faccio di noi" è il nuovo doppio singolo de La Municipal che anticipa il prossimo progetto discografico "Per resistere alle mode", che vedrà la luce dopo l'uscita dei 5 episodi che usciranno nel corso dell'anno.


Come sempre la band non delude e ci ha donato due tesori che dopo il primo ascolto entrano facilmente nel cuore delle persone.

La municipal con "Canzone d'addio" mette l'ascoltatore di fronte a una verità difficile da accettare: la fine di un amore.

Tutti parlano di quanto sia difficile farsi amare o riuscire ad amare, ma cosa ancora più difficile è imparare e ad accettare di lasciarsi quando ormai le cose non funzionano più.

La canzone mette in luce questa verità senza peli sulla lingua e ci porta a capire che anche lasciarsi può essere considerato un gesto d'amore, quel gesto che porterà un dolore inesplicabile come quello di Robespierre, ma allo stesso tempo può risparmiarci quelle guerre inutili che usiamo per tenere in piedi un rapporto che non ha più basi solide e tornare ad amare ancora.


"Lasciamoci andare

Prima che arrivi un'altra guerra a rovinarci l'estate

Perciò lasciamoci andare

perché ho bisogno di sentirmi triste come Robert Smith

Perciò lasciamoci andare

Perché ho bisogno di sentirmi a pezzi come Robespierre

Perciò lasciamoci"


Segue "Che cosa me ne faccio di noi" molto più malinconica della prima e che arriva come un pugno allo stomaco, soprattutto nella parte dello special.

Qui ci si ricorda dei momenti passati con la persona che ormai non fa più parte della nostra vita.

Ci si ricorda dell'amore folle che si provava da giovani, per poi tornare a pensare a quei momenti duri che hanno portato alla decisione di mettere un punto. Quei momenti che hanno lacerato il cuore come se avessimo una svastica dentro di noi per poi rimanere quel vuoto, tanto da chiederci:

"Che cosa me ne faccio di noi?"


Non ci resta che farsi trasportare nel mondo de La Municipal e aspettare il prossimo episodio.


Buon ascolto!



  • telegram
  • Black Icon Spotify
  • Black Icon YouTube

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

© IndieVision.it