• Martina Strada

Todrick Hall e il viaggio "Straight Outta Oz" - #PrideVision

Benvenuti al terzo giorno del nostro PrideVision: oggi vi porto con Todrick Hall in un viaggio "Straight Outta Oz", andata e ritorno dal regno di Dorothy.


Todrick Hall in un suo pezzo dice "Bitch I'm a big deal" ed è assolutamente vero: Todrick è compositore, cantante, ballerino, coreografo, youtuber, produttore. Lavorare con lui significa vincere un jackpot.

Questo ragazzo dai mille talenti l'abbiamo nominato ieri parlando di RuPaul perchè non solo è stato giudice di Drag Race ma anche coreografo e produttore di alcune sfide del programma e questo perchè è anche amico di Mama Ru.Ma perchè ne parliamo oggi? Perchè nel 2016 ha rilasciato il suo primo visual project dove racconta la sua vita come se fosse il racconto de "Il Mago di Oz" quindi preparatevi ad un tornado perchè tra poco non saremo più in Kansas.



In "Straight Outta Oz" Todrick Hall racconta la sua vita, dall'infanzia, il rapporto col padre passando per l'adolescenza e la scoperta della sua omosessualità, il successo lontano da casa e il ritorno dalla madre.L'album è veramente introspettivo e trascinante, dà davvero l'idea di un viaggio epico come quello di Dorothy e come lei Todrick incontrerà le figure mitiche del film: lo Spaventapasseri, l'Uomo di Latta, il Leone, le varie Streghe, le Scimmie Volanti e i Mastichini.

I brani toccano diversi temi con un tatto meraviglioso e non c'è solo l'amore - quello generale, quello vero che se ne frega dei colori e degli orientamenti - ma anche l'illusione del successo, il dolore di una madre per la lontananza del figlio, e la violenza delle armi da fuoco nei confronti della comunità LGBT+ e della polizia su componenti della comunità afroamericana (un argomento non troppo nuovo).

Ogni canzone, come dicevo prima, racconta un episodio della vita dell'autore e lo fa non solo con le parole giuste ma anche con il ritmo e le collaborazioni giuste al momento giusto. Troviamo allora un brano con Nicole Scherzinger (la lead vocalist delle The Pussycat Dolls), Raven-Symoné, RuPaul, Joseph Gordon-Levitt, Jordin Sparks, Bob The Drag Queen giusto per dirne alcuni e ognuno di loro ha collaborato con Hall portando il proprio contrubuto in maniera costruttiva e dando una marcia in più a questo lavoro che è stato scritto, registrato e girato in una settimana.

Da questa settimana di lavoro quindi ne esce un album, un progetto di un'ora e passa caricato su Youtube, uno spettacolo teatrale che nel 2016 ha girato tutti i teatri americani e alcuni internazionali (tra cui una data a Milano) e un documentario prodotto da Netflix e che trovate sulla piattaforma chiamato "Todrick Hall: Behind The Curtain".Todrick in generale non ha mai smesso di lavorare e oltre alle sue comparsate a RuPaul's Drag Race collabora anche con Taylor Swift, continua a rilasciare album e a creare contenuti per YouTube e Tik Tok.

Se siete fan del Mago di Oz, dei concept album e di Todrick ascoltate questo capolavoro pop, guardate il film e commuovetevi davanti al documentario. Ogni minuto passato dietro a questo progetto non sarà sprecato ma sarà arricchente e coinvolgente.Partite per questo viaggio, crescete e tornate indietro perchè "there's no place like home".

  • telegram
  • Black Icon Spotify
  • Black Icon YouTube

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

© IndieVision.it